PriceArt
  
 
 
 

Nespolo Ugo
Diplomato all’Accademia Albertina con Enrico Paolucci, Ugo Nespolo avverte subito l’esaurirsi definitivo di una stagione accademica e provinciale, esplorando inedite possibilità sul piano delle scelte non solo espressive ma in senso lato intellettuali. Molto stretti sono, sin dall’inizio, i rapporti con gli elementi di punta della cultura torinese: le sue due prime personali (Ugo Nespolo e La logica del puzzle, presso la Galleria Il Punto di Torino), nel 1966,sono accompagnate da testi di Edoardo Sanguineti, che era allora il già riconosciuto capofila della ‘neoavanguardia’; al cosiddetto Gruppo 63 appartiene anche Renato Barilli, che, con critici di punta come Crispolti, Trini, Celant, Dorfles e Caramel, segue gli esordi del giovane artista.