PriceArt
  
 
 
 

MANTOVAN FLAVIA
Flavia Mantovan, Street Artist di origine Romano-Veneta, Globetrotter, dopo lunghi soggiorni all'estero torna ad esporre in Italia ritratti e metamorfosi in una nuova chiave. Divi, divine, sportivi, persone comuni o animali il cui sguardo scruta la terra dell'oltre. Dipinti vibranti e vivi realizzati su tela o tavola ad olio, smalto, acrilico e con l'uso di matite, spray e pennarelli.

Il cammino percorso da Flavia l’ha portata dal suo studio di Roma, dapprima a Los Angeles, dove ha posato per il fotografo d’arte David La Chapelle, quindi un soggiorno di due anni a NewYork, durante il quale le sue opere sono state scelte per la collezione permanente del Collettive Hardware,  dove l’artista ha esposto una personale curata da Ronnie Cutrone, il primo assistente di Andy Warhol e che le ha dato modo di interagire con i maggiori esponenti dell’arte contemporanea internazionale.
Le sue opere sono state selezionate per il Miami Art Basel, mentre la serie di dipinti della Metamorfosi ha partecipato alla 11° Biennale Internazionale d’Arte del Cairo ed è stata scelta per l’apertura della stagione espositiva dell’Accademia D’Egitto di Roma.

I controversi ritratti di “Facce di mafiosi”, scelti da Oliviero Toscani e Vittorio Sgarbi  per l’ apertura  del Museo della Mafia di Salemi, sono giunti alla 54° Esposizione d'arte Internazionale della Biennale di Venezia, nel padiglione Italia, all'Arsenale di Venezia.

Flavia Mantovan ha esposto altresì a Milano, al Museo Crocetti di Roma, al Centro Caprense di Edwin Cerio a Capri, Londra, Berlino, Los Angeles,fino  ad approdare alla PrinceArt dove dal  2013 inizia un percorso in fase di  investimenti  a livello internazionale.






HORUS
HORUS
Artista: MANTOVAN FLAVIA